Il teatrino della politica | TDP

spettacolari burattini parlanti

Radicali, lista respinta per eccesso di quote rosa

pannella_AGL-29-01-2013Poche ore fa è stata ricusata la lista Amnistia Giustizia Libertà, cartello elettorale dei Radicali di Marco Pannella, per un motivo banale e sconvolgente: eccesso di donne candidate. Su 9 persone presentate, 5 sono donne.

Un malinteso senso delle pari opportunità crea un grottesco risultato (tra i tanti) di uno Stato dirigista ad ogni costo.

Ne scrive efficacemente (e con titolo che poco lascia all’immaginazione) Annarita Digiorgio su The Front Page, che riprendiamo con piacere:

Lista ricusata per “eccesso di figa”

“La lista dei radicali Amnistia Giustizia e Libertà è stata ricusata dagli uffici elettorali della Regione Lazio per eccesso di figa.
Proprio cosi. Non rispettava la regola della parità di genere: nel listino c’era una femmina in piu. 5 a fronte dei 4 maschi.

Questo è il risultato di una scellerata politica per l’affermazione della parità di genere a botta di quote figa. Proprio chi dice di voler difendere le donne e i loro diritti, in realtà spinge anziché a guardarne il merito a guardarne in mezzo alle gambe.

Non esistono discriminazioni positive, esistono discriminazioni. E le quote lo sono. Con il risultato di creare dei ghetti come gli elenchi per la doppia preferenza di genere delle primarie del PD (che in alcune regioni in cui hanno la maggioranza come in Puglia hanno provato a istituzionalizzare per legge),in cui da una parte metti la donna e dall’altra l’uomo, tipo quando alla messa c’erano i banchi separati. E poi finisci per ritrovarti le liste piene di mogli, figlie, segretarie e amanti.

[…] Se costituzionalmente “tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge senza distinzione di sesso”, non si spiega  come  poi davanti a una legge elettorale questa distinzione di sesso invece esista.  […] Uguaglianza e parità vuol dire pari condizioni di partenza, non di arrivo. Vuol dire merito, non quote. Vuol dire che quel posto è della femmina solo se è più brava del maschio, ed è del maschio solo se è piu bravo della femmina.

Senno, andando avanti a botte di quote e di parità di genere, finisce che laddove le femmine sono più brave devono farsi da parte per far posto al pisellino.

Prima o poi doveva succedere. Guardacaso è successo ai radicali, gli unici che da sempre hanno donne e giovani ai loro vertici senza quote né formazioni giovanili o femminili.”

Il TDP, nel suo piccolo, sposa in pieno.

Buon divertimento!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: