Il teatrino della politica | TDP

spettacolari burattini parlanti

M5S, tra conferenze stampa senza domande e ripensamenti

grillo-nudo-19-03-2013Ma quanto potrà durare questa pantomima? Se lo saranno sicuramente chiesto i giornalisti presenti ieri alla conferenza stampa del Movimento 5 Stelle.

Così riassume l’Ansa:

“Monta la protesta tra i giornalisti a Montecitorio a causa della conferenza stampa del M5S convocata d’urgenza e conclusasi senza la possibilità di fare domande. L’incontro è stato annunciato all’ultimo momento alla stampa per presentare ufficialmente i candidati del Movimento alla vicepresidenza della Camera ed ai ruoli di questore e segretario d’Aula. La capogruppo ‘a cinque stelle’, Roberta Lombardi, ha presentato i tre colleghi ma, al momento delle domande da parte dei cronisti, ha interrotto la conferenza con un “grazie, arrivederci”. I giornalisti hanno comunque posto le domande ma senza ricevere risposte. Su twitter e sui social network i cronisti hanno iniziato a scambiarsi opinioni, criticando la decisione di non rispondere alle domande: “Sono già diventati come gli altri”, è il commento più diffuso”.

Fermo restando che ognuno ha le sue opinioni ed agisce come crede, le conferenze stampa sono fatte per dare conti di fatti e decisioni ai giornalisti, se non permetti loro di domandare non ci fai un bella figura. Ma del resto non è la prima e non sarà l’ultima volta.

Questo pare essere l’ennesimo tassello di una vicenda quanto mai confusa eppure di successo. Le comprensibili motivazioni di tale ascesa, pur in presenza di lacune democratiche conclamate, sono arcinote e da individuarsi nell’antipolitica montante.

E mentre i due Pd e novelli presidenti Grasso e Boldrini provano a metterci una pezza in tv, dichiarando di ridursi lo stipendio del 30%, in casa Casaleggio/Grillo si va dall’autoritarismo spinto al perdono finto in un breve volgere di 24 ore.

I parlamentari del Movimento, sicuramente molti di questi menti pensanti degne di rispetto, non potranno resistere a lungo ai diktat di chi non si è neanche voluto “sporcare le mani” con gli scranni ed i pulsanti del Parlamento.

Buon divertimento!

Annunci

2 risposte a “M5S, tra conferenze stampa senza domande e ripensamenti

  1. filippo 20 marzo 2013 alle 12:54

    …w se, per esempio, i giornalisti decidessero TUTTI di non andare alle conferenze stampa del M5S, accontentandosi di un semplice comunicato stampa? (che poi è quello che fanno adesso!!!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: