Il teatrino della politica | TDP

spettacolari burattini parlanti

Archivi delle etichette: Alfano

Berlusconi vs Alfano e le primarie-farsa

Il Pdl allo sbando ci regala ogni giorno spettacoli non degni di un partito attualmente ancora maggioranza in Parlamento.

Primarie: Berlusconi le aveva annunciate per il 16 dicembre. Ma a che punto siamo? Di ieri è lo scontro Angelino Alfano vs Cav. Sembra che le primarie infine ci saranno ma non saranno in quella data.

Silvio ha tentato di tutto per farle saltare, dichiarando a destra ed a manca che i possibili candidati non sono in grado di avere una percentuale di voti significativa.

Paola Di Caro sul Corriere inizia così oggi il suo articolo “Alla fine di una giornata delirante, aperta e chiusa da un Berlusconi che prima attacca a testa bassa tutti i suoi, rivelando che sarebbero stati bocciati da «sondaggi» che nessuno sa davvero se esistano, e poi esalta la sua classe dirigente, sul campo restano poco più che macerie fumanti.
Nelle facce di chi esce da un ufficio di presidenza drammatico, quello che sancisce che l’unico motivo per cui si resta tutti insieme è perché non c’è altro luogo dove andare, si legge la paura del domani, e l’incertezza totale perfino su chi abbia «vinto» nello scontro tra Berlusconi e Alfano”.

A prescindere chi vincerà, le primarie del Pdl sono già una sconfitta per il partito. Se poi aggiungiamo che molto probabilmente avranno un impietoso risultato di affluenza (e che tutti lo si paragonerà a quelle del Pd, che saranno ben più partecipate), ecco servito l’ennesimo orrore di strategia politica.

(E il desaparecido Fini prova a dialogare con Alfano).

Buon divertimento!

Annunci

Berlusconi e la morte (lenta e senza dignità) del Pdl

Berlusconi: “adesso si cambia tutto”. Adesso? Tempestivo!

Il caso Polverini è stato l’ennesimo, indegno teatrino condito da fiumi di milioni di euro “investiti” a favore della ristorazione romana (ostriche ed affini) e degli immobiliaristi laziali (ville, case vista Colosseo e simili). Un modo un po’ particolare per ridare slancio ad alcuni settori economici…

Il Tdp ha evitato di trattare il caso Fiorito semplicemente perchè ogni cosa era già stata detta e l’immaginazione fervida di chi scrive era di gran lunga surclassata dalla realtà dei fatti capitolini.

Ma, allargando lo sguardo a quello che fu un partito in grado di raccogliere voti come pochi altri nella storia repubblicana, escludendo la Dc, risulta patetico come si riesca a far morire un progetto che (in linea teorica e 15-20 anni fa) aveva la sua ragion d’essere in una moderna democrazia europea.

Poi ci sono state le legislature, il non fatto, il fatto male, il ladrocinio. Come se Mani Pulite non avesse insegnato nulla (ha insegnato a rubare meglio e con metodi più odiosi).

Oggi nel Pdl la guida del segretario Angelino Alfano, se mai ha avuto una parvenza di forza, è meno di nulla. Silvio continua ad imperare ma, a differenza del passato, è appannato ed ondivago. Ed ostina a volersi candidare.

Si è sbagliato tutto quello che c’era da sbagliare, ci si ostina a negare l’evidenza, a non fare le primarie (anche per finta, ma aiuterebbero l’immagine del Pdl), a mostrarsi stupiti ed a cercare un modo, qualsiasi modo, per non soccombere.

Signori del Pdl, ci sono dei momenti in cui è meglio cospargersi il capo di cenere, chiedere scusa (e tirare fuori quanto sottratto) e tornare a casa. Così facendo alle prossime elezioni comunque si prenderà il 10%, ma almeno lo si farà con dignità e con un minimo di speranza di ripartire, tra anni e con facce nuove (nomi come Alessandro Cattaneo potrebbero essere dei buoni punti di partenza).

In ogni caso, per ora, state morendo, lentamente e, soprattutto, senza dignità. Risparmiatecelo, staccate la spina prima, con veemenza.

Buon divertimento!

link –> articolo del Corriere con le dichiarazioni di Berlusconi

Alleanza Pdl-Lega: Berlusconi schiaffeggia Maroni.

Volete una chiara idea dello stato dell’alleanza Pdl-Lega? Guardate il video sotto.

Indovinello: (violenza a parte) avete capito se sono ancora uniti?

Buon divertimento!

Berlusconi all’epilogo? La resurrezione (sotto mentite spoglie) potrebbe essere dietro l’angolo

308 è un numero un tantinello basso se parliamo di Camera dei Deputati. E’ uguale a zero. Non hai più la maggioranza.

In altri tempi, questo poteva essere derubricato ad un “incidente di percorso”, come dicono quelli che di politica ne masticano. Ma stavolta i bagni di Montecitorio erano vuoti, gli onorevoli in missione all’estero erano non all’estero, le ministre non erano dal parrucchiere (e siamo buoni).

Si scatena, così, il giubilo della Rete. L’importanza che Silvio non abbia più la maggioranza sembra riempire di rinnovata speranza ogni angolo del Bel Paese. Ma:

1) il debito pubblico, la disoccupazione e, soprattutto, la classe politica sono ancora lì;

2) l’alternativa a Berlusconi, è il berlusconismo al momento. Null’altro purtroppo.

Ci attendono ore concitate, come sempre, ed una bella controfigura come Angelino Alfano al posto di Silvio. Almeno questo è quello che sembra proporrà il Pdl.

E Napolitano? Vedremo.

Buon divertimento!

link –> il risultato della votazione alla Camera sul Corriere

Berlusconi non si ricandiderà. Quale sarà il suo futuro? (sondaggio)

Oggi il premier ha annunciato che nel 2013 non si ricandiderà e che il leader del Pdl sarà Angelino Alfano (ok, non è la prima volta che esterna cose del genere, ma ammettiamo per un secondo di crederci…).

A questo punto la domanda sorge spontanea: quale futuro aspetta il piccolo Silvio? Cosa farà da grand(issimo)? Ha ancora almeno 50 anni di aspettativa di vita…

Il sondaggio sotto ci svelerà cosa la vulgata pensa circa i destini del super-presidente-ipertricotico.

Buon divertimento!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: